skip to Main Content

LA SQUADRATRICE A SECCO DI ANCORA CONQUISTA I MERCATI DI TUTTO IL MONDO

Dry Squaring Speed, un gioiello di tecnologia, che ha conquistato il mercato per efficienza energetica, produttiva e versatilità
Sassuolo, 03 Settembre 2015 – A meno di un anno dal lancio, avvenuto in occasione di Tecnargilla 2014, la squadratrice a secco Dry Squaring speed di Ancora, disponibile anche nella versione XXL, dedicata alle grandi lastre, è già un successo commerciale che conferma l’innata propensione del Gruppo SITI B&T verso ricerca, qualità ed innovazione.
Dall’Italia alla Spagna, dall’Iran al Messico, la Dry Squaring Speed è molto apprezzata dal mercato per le sue performance: una macchina compatta che racchiude una tecnologia in grado di squadrare a secco con estrema facilità tutte le tipologie di materiale ceramico, compreso il grès porcellanato. Oltre ai grandi vantaggi, tipici della lavorazione a secco (risparmio di energia, in quanto non è necessario asciugare il prodotto ceramico dopo la lavorazione, risparmio economico ed ecologia – non è più necessario un essiccatoio e un decantatore dei fanghi – e risparmio nella manutenzione), è possibile lavorare i prodotti ad alta velocità anche a secco.
Le mole ruotano, infatti, ad una velocità più che doppia rispetto a quelle tradizionali a umido. L’utilizzo di mandrini ad alta velocità da 4 kWh, dotati di un sistema di raffreddamento ed equipaggiati da mole speciali, consente di asportare elevati spessori di materiale con estrema efficienza, raggiungendo anche per il gres porcellanato una velocità fino a 30m lineari al minuto e ottenendo un risparmio energetico del 30%.
Grazie ad un’esclusiva tecnologia brevettata, l’aria compressa utilizzata per il raffreddamento dei mandrini viene impiegata anche per la pulizia degli utensili durante la lavorazione, per mantenere le mole sempre nelle migliori condizioni. Il posizionatore preciso e veloce, con registrazione ergonomica, disponibile anche nella versione a comando pneumatico, permette alle linee di squadratura di raggiungere velocità di produzione molto elevate e perfetta perpendicolarità dei lati anche con lastre di grandi dimensioni.

ANCORA
Ancora è leader nella progettazione e produzione di impianti per la finitura del prodotto ceramico e nella lavorazione conto terzi. Le tecnologie per la levigatura, lappatura, taglio, rettifica e trattamenti protettivi del prodotto sono presenti in 40 Paesi nel mondo, con quasi 1000 linee installate.
Da febbraio 2015, Ancora è entrata nel Gruppo SITI B&T con le filiali di Spagna e Brasile, le controllate Cimas (carpenteria meccanica industriale) e HiCoat Coating System (trattamenti protettivi per il gres porcellanato levigato e lappato).
SITI B&T Group, produttore di impianti completi a servizio dell’industria ceramica mondiale, con una presenza capillare in tutti i mercati, propone soluzioni tecnologiche d’eccellenza e servizi innovativi, con una particolare attenzione ai temi dell’efficienza energetica e della riduzione dei costi di produzione.
Il Gruppo SITI B&T opera attraverso le divisioni “Tile” (impianti completi per piastrelle) Ancora (per la finitura), Projecta Engineering e Digital Design (decoratrici digitali e progetti grafici digitali) e “B&T White” (impianti completi per i sanitari). Il fatturato consolidato, ad oggi, si aggira intorno ai 180 milioni di euro, con una quota export superiore a 80 per cento.
www.ancoragroup.it
www.sitibt.com

Contatti stampa
Simona Armichiari
SITI B&T Group S.p.A.
simona.armichiari@siti-bt.com
Tel. 059.446323

Back To Top